Pangea

tutta la terra insieme

Nei tempi antichi i continenti non erano disposti come lo sono oggi. All'inizio di tutto c'era un solo supercontinente che consisteva in una vasta area della superficie terrestre. Questo continente è stato chiamato Pangea. Esisteva durante il tardo Paleozoico e mesozoico presto. Questa volta circa 335 milioni di anni fa è successo. Più tardi, circa 200 milioni di anni fa, questa immensa massa terrestre iniziò a separarsi dal movimento delle placche tettoniche e divise i continenti come lo conosciamo oggi.

In questo articolo vi racconteremo tutto ciò che c'è da sapere su Pangea, la sua evoluzione e la sua importanza.

caratteristiche principali

pangea terrestre

Gran parte di questo continente era concentrato nell'emisfero meridionale. L'unico oceano che lo circondava si chiamava Panthalassa. La vita a Pangea era diversa da quella odierna. Il clima era più caldo e la vita degli animali e delle piante era completamente diversa. Alcuni degli animali che vissero durante i 160 milioni di anni di questo supercontinente furono i traversodontidi e lo Shringasaurus indicus. Si tratta di animali che si caratterizzano per avere due corna anteriori e una lunghezza del corpo di più o meno circa 4 metri. I primi coleotteri e le cicale apparvero in questo supercontinente. È già tardi Periodo triassico  quando molti dei rettili prosperavano. I primi dinosauri formati calpestarono Pangea.

Non si sa molto sulla vita marina poiché difficilmente sono stati trovati fossili nell'Oceano Panthalassa. Si pensa che ammonoidi, brachiopodi, spugne e recinti erano gli animali che esistevano a quel tempo. Ed è che questi animali si sono adattati nel corso degli anni. Per quanto riguarda la flora, sono state le gimnosperme a dominare. Queste piante stavano sostituendo tutte le piante che producono spore.

Alfred Wegener e Pangea

Pangea

Quest'uomo era uno scienziato, ricercatore, geofisico, meteorologo tedesco noto per essere il creatore della teoria del Deriva dei continenti. È quest'uomo che ha iniziato a organizzare le idee che i continenti hanno avuto un movimento molto lento nel corso degli anni. Questo movimento non si è mai fermato e oggi è noto per essere causato dalle correnti di convezione nel mantello terrestre.

Questa idea del movimento dei continenti fu allevato nel 1912 ma non fu accettato fino al 1950, 20 anni dopo la sua morte. Ed è che dovevano essere condotti vari studi sul paleomagnetismo il cui obiettivo era analizzare il campo magnetico terrestre attualmente in passato. Inoltre, questo studio intendeva anche conoscere la posizione delle placche tettoniche in passato.

Tutto avvenne quando Alfred Wegener guardò un atlante e si chiese se i contorni dei continenti combaciassero. È così che ha capito che i continenti una volta erano stati uniti. Dopo uno studio più lungo è stato in grado di spiegare l'esistenza di un supercontinente che ha chiamato Pangea. La separazione di questo supercontinente è stato un processo molto lento che ha richiesto milioni di anni e ha iniziato a separare il resto delle porzioni terrestri che formavano i 6 continenti di oggi.

Separazione delle placche tettoniche

Nel corso della storia sono molti gli scienziati che hanno cercato di ribadire come avrebbe potuto essere il movimento dei continenti dalla posizione di Pangea fino ad oggi. È noto da vari studi che le placche tettoniche si muovono costantemente quando si trovano sopra una superficie o un mantello viscoso. Questo mantello viscoso corrisponde ai materiali del mantello terrestre. Queste correnti di convezione del mantello provocano lo spostamento dei continenti a causa di un movimento delle masse dovuto a differenze di densità. È stato anche scoperto dove ci sono casi in cui le piastre si rompono e si separano più rapidamente.

Alcune ricerche hanno indicato che la separazione delle placche tettoniche avviene in due fasi. La prima fase è quella in cui si caratterizza il movimento dei continenti. Il secondo è dove, dopo milioni di anni di stretching, le placche diventano troppo sottili, si rompono e si separano, lasciando che l'acqua dell'oceano si frapponga tra di loro.

La vita prima di Pangea era completamente diversa. La terraferma e la vita non sono nate con questo supercontinente. Prima di allora c'erano alcuni continenti come Rodinia, Columbia e Pannotia. In dati approssimativi, Rodinia esisteva 1,100 milioni di anni fa; Columbia tra 1,800 e 1,500 milioni di anni fa e Pannotia non dispone di dati così accurati. Questo movimento dei continenti indica che entro milioni di anni la distribuzione terrestre sarà diversa da quella attuale. Questo perché la terra è in costante movimento. È un dato di fatto che la distribuzione dei continenti è stata completamente diversa nel giro di milioni di anni.

Quando Pangea ha dato origine al Gondwana e al Laurasia sono emerse le prime coste e gli oceani Atlantico e Indiano. L'oceano che divideva queste due parti terrestri era chiamato Tetide.

Pangea, passato e futuro

prima e adesso

Sebbene la vita in futuro sarà diversa, la tecnologia ci consente di ricreare come sarà il nostro pianeta tra 250 milioni di anni. È questo il momento in cui si pensa che ci sarà un cambiamento radicale ed è stato battezzato con il nome di Pangea Ultima o Neopangea.

Tutto questo è un mero presupposto, persistono le spiegazioni sviluppate da scienziati che hanno studiato il movimento delle placche tettoniche per molti anni. Se la terra non subisce alcun impatto da asteroidi, un altro fenomeno che può cambiare completamente l'intero paesaggio terrestre, si pensa che rimarrà ben poco dell'Oceano Atlantico perché le masse continentali si riuniranno in un supercontinente.

Si stima che anche l'Africa entrerà in collisione con l'Europa e l'Australia si sposterà a nord per unirsi al continente asiatico. Cioè, il nostro pianeta sarà qualcosa di simile a com'era circa 335 milioni di anni fa.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su Pangea e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.