Monti Appalachi

Attraversando gli Appalachi

Oggi arriviamo con un argomento geologico piuttosto curioso e sorprendente. Parliamo di Monti Appalachi. È una catena montuosa molto importante che si trova tra la Carolina del Nord e gli Stati Uniti. Il suo nome in inglese è Monti Appalachi ed è una catena montuosa di grande valore geologico e geomorfologico. Dispone di diversi sistemi con picchi che superano i 1000 metri sul livello del mare.

Vuoi conoscere tutte le caratteristiche e i segreti più importanti sui monti Appalachi? In questo post puoi scoprire tutto. Devi solo continuare a leggere 🙂

caratteristiche principali

Monti Appalachi

Sebbene tutte le sue vette siano a circa 1.000 metri sul livello del mare, c'è una vetta che spicca su tutte le altre. Si tratta di Mount Mitchell e si trova nella Carolina del Nord. Misura 2037 metri ed è il punto più alto di tutto il Nord America.

La sua origine è avvenuta alla fine dell'era Paleozoica durante la formazione della Pangea. Pangea non è altro che il supercontinente che si è formato sul pianeta Terra e che fino ad allora era quasi l'intera superficie terrestre esistente in quel momento. Questo è noto grazie a la teoria della deriva dei continenti de Alfred Wegener.

Poiché il Nord America era quindi collegato all'Europa e al Nord Africa, la catena montuosa che aveva gli Appalachi faceva parte della stessa catena montuosa di quella che oggi in Spagna è conosciuto come las Villuercas e l'Atlante in Marocco.

Col passare del tempo ei continenti si spostarono dopo la disgregazione di Pangea, si fratturò anche e quindi formò anche l'attuale catena montuosa. Sembra incredibile che in tre diversi continenti ci sia attualmente una catena montuosa con le stesse caratteristiche, formatasi quando il supercontinente Pangea ha unito l'intera superficie terrestre.

Economia degli Appalachi

Mount Mitchell

Questa catena montuosa è protagonista di grandi risorse naturali e, quindi, di risorse economiche per la società. Si tratta di grandi depositi di carbone antracite e carbone bituminoso. I cittadini della Pennsylvania sono responsabili dell'estrazione e dello sfruttamento del carbone. I campi si trovano a ovest tra Maryland, Ohio, Kentucky e Virginia. Tutti questi siti sono pieni di depositi di carbone.

C'è un metodo di estrazione del carbone che sta mettendo in pericolo le cime dei monti Appalachi. E c'è un metodo di eliminazione della cima della montagna nell'estrazione del carbone che sta causando la distruzione di vaste aree e importanti ecosistemi della regione montuosa. Ciò che questo metodo fa è eliminare la cima di quella montagna con un alto contenuto di carbonio per ridurre al minimo il rischio di estrazione mineraria e migliorare le condizioni dei lavoratori.

La scoperta di questi giacimenti di carbone avvenne nel 1859 ed è allora che la moderna industria iniziò a essere venduta ea raggiungere questi luoghi. Recentemente sono stati scoperti anche giacimenti commerciali di gas naturale, quindi l'industria petrolifera ha voltato gli occhi di nuovo sugli Appalachi.

La verità è che è un peccato che un sito con un valore così naturale e storico per la Terra sia in questo modo danneggiato dalla mano dell'uomo. Devi pensare che questo tipo di catena montuosa detiene una parte molto importante dello studio della Terra.

Più di 500 montagne devastate vengono prese per collocare cave e sfruttare al massimo il carbone. Questi lavori stanno rendendo il paesaggio originale irrecuperabile. Il gran numero di demolizioni che hanno avuto luogo in queste aree hanno rilasciato grandi quantità di elementi tossici come ioni e metalli pesanti che hanno causato gravi danni alla diversità animale nei fiumi e nelle valli montane.

Geologia, flora e fauna

Maestà degli Appalachi

I monti Appalachi sono divisi in due: Appalachi meridionali e settentrionali. In ognuno predominano processi climatici e geologici diversi. Nel primo, avendo un'altitudine inferiore, sono presenti numerosi fiumi che sfociano nell'Oceano Atlantico e formano numerosi torrenti. Il clima è tipico della costa e umido. Esistono tre tipi di erosione: vento, glaciale e fiume.

D'altra parte, abbiamo gli Appalachi del Nord in cui anche noi c'è l'erosione fluviale, glaciale ed eolica, sebbene il clima sia umido e montuoso.

I fiumi trovati nei Monti Appalachi hanno caratteristiche speciali. Ed è che scorrono a grande velocità e producono bellissime cascate. Il più importante Sono Hudson, Delaware e Potomac. Questi fiumi non sono molto lunghi ma hanno un grande flusso che dà luogo alla formazione di cascate. C'è una pianura centrale dove molti fiumi danno il loro contributo e ha anche valli più profonde che sembrano canyon. Troviamo il Tennessee e l'Ohio. Questi due affluenti sono importanti contributi fluviali al Mississippi. Inoltre, le sue acque sono di grande qualità e sono in grado di fertilizzare tutte le terre della regione.

Per quanto riguarda la flora abbiamo alberi come abete, faggio, betulla, cipresso, cedro, larice, sequoia, pino bianco e giallo, quercia, castagno, frassino, acero, olmo, pioppo, tiglio, ecc. Nell'area degli Appalachi settentrionali ci sono diverse specie diffuse che si sviluppano in incubatoi come sono le volpi, la martora e il visone. Il nord ha un'abbondanza di specie come alci, renne, alci, orsi, antilopi, linci, lupi, ecc.

Luoghi in primo piano

Foreste degli Appalachi

Nonostante il fatto che i Monti Appalachi siano interamente un monumento naturale, si distinguono per alcuni luoghi perfetti da visitare. Il primo è il Museo degli Appalachi. In questo museo puoi saperne di più su armi, giocattoli, produzione di ceramiche, ecc. Cosa c'era in quel momento.

Poi abbiamo altri posti come:

  • Villaggio Shaker. Si tratta di un'area con 3000 ettari di terreno ed è composta da un museo, alberghi in cui soggiornare, aree pic-nic e negozi.
  • Luay Caverns. Si tratta di bellissime formazioni di calcite in cui sono state collocate anche delle vasche all'interno delle grotte.

Come puoi vedere, i monti Appalachi sono una meraviglia naturale che vale la pena vedere. Sei mai stato o vorresti andare?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.