Il vulcano Teneguía e l'eruzione alla Palma

indencios di lava

El vulcano Teneguía situato sull'isola di La Palma nelle Isole Canarie, è scoppiato domenica 19 settembre 2021 alle 15:12. Da allora, tutti i media sono attenti a ciò che può accadere. È una delle eruzioni storiche come quelle avvenute in questo arcipelago vulcanico ed è quella di cui si parlerà maggiormente nei prossimi anni.

In questo articolo ti diremo quali sono le cause e le conseguenze dell'eruzione del vulcano Teneguía, le sue caratteristiche e smentiamo alcune bufale.

Eruzione del vulcano Teneguía

vulcano della palma

L'eruzione di El Hierro è avvenuta circa 10 anni fa e questa eruzione ha caratteristiche abbastanza simili al resto delle eruzioni che hanno avuto luogo su queste isole. L'eruzione del vulcano Teneguía è del tipo stromboliano e inizia attraverso una frattura e con emissioni di lava, piroclasti e gas. L'eruzione cutanea di solito dura da poche settimane a pochi mesi.

Dobbiamo trovare la causa dell'eruzione nell'accumulo di magma sul fondo dell'edificio vulcanico a La Palma (da 6 a 8 chilometri di profondità). Il magma proviene dal mantello e viene prodotto nella zona successiva che chiamiamo astenosfera. È profondo decine di chilometri. In questa zona le condizioni di pressione e temperatura consentono alle rocce che vi si trovano di fondersi parzialmente, producendo magma. La densità di questo liquido di composizione di silicati contenente detriti rocciosi, cristalli sospesi e gas disciolto è inferiore alla densità delle rocce circostanti.

In considerazione della differenza di densità con roccia chiusa, quando il magma si accumula in quantità sufficiente, utilizzerà crepe esistenti nella roccia o crepe che il magma stesso può produrre (a causa della galleggiabilità) per risalire in una zona meno profonda. Così, sale a livelli di pressione e temperatura inferiori, e può accumularsi anche a livello intermedio nella zona di contatto tra rocce di diversa natura. Quando il magma si accumula in quantità sufficiente, utilizza le crepe esistenti nella roccia per salire in un'area meno profonda.

Prevenzione e previsione delle eruzioni

isola di La Palma

Queste zone di accumulo, che chiamiamo serbatoi di magma o camere magmatiche, consentono al magma profondo di accumularsi più vicino alla superficie, che genera sovrapressione e deforma e frattura le rocce circostanti. Ciò si traduce in un aumento dell'attività sismica e della deformazione del suolo misurata dall'apparecchiatura di monitoraggio del vulcano. Allo stesso modo, quando si apre una fessura, i gas vengono rilasciati dal magma e questi stessi gas vengono registrati anche da queste stesse apparecchiature. È così che sappiamo che il vulcano si prepara per una nuova eruzione.

In effetti, quando si tratta dell'eruzione del vulcano La Palma, il processo pre-eruttivo è iniziato l'11 settembre l'attività sismica e la deformazione del suolo sono aumentate in modo significativo e le emissioni di gas magma sono rimaste fino ad oggi. Ciò consente di prevedere le eruzioni e di adottare le misure necessarie per prevenire e ridurre i possibili rischi correlati.

Lo sviluppo dell'eruzione non deve comportare rischi legati alla posizione della colata lavica, che è completamente controllata dalla topografia, e i detriti vulcanici si accumulano attorno all'eruzione, formando eventualmente le corrispondenti strutture vulcaniche. Gas vulcanici, come derivati ​​dello zolfo o dell'anidride carbonica stessa, anche loro esistono e devono essere considerati per i pericoli che rappresentano, sebbene siano limitati nella stessa area dei prodotti precedenti.

La durata dell'eruzione dipende dalla quantità di magma che può essere scaricata all'esterno, che determina la sovrapressione applicata da la camera magmatica e arresta l'eruzione quando la sovrapressione viene ristabilita nel suo ambiente. Le eruzioni precedenti sono simili alle eruzioni attuali, con durate che vanno da poche settimane a pochi mesi.

Disinformazione e bufale del vulcano Teneguía

vulcano teneguia

È chiaro che molti di questi eventi richiedono la conoscenza di una cultura di base al riguardo. La grande quantità di notizie ha generato alcune bufale informative che devono essere smentite. Vediamo quali sono i principali:

  • Erosione e riscaldamento globale: alcuni pensano che l'eruzione di questo vulcano abbia a che fare con il riscaldamento globale. Il riscaldamento globale non ha nulla a che fare con questa eruzione. È causato dalla natura vulcanica dell'isola e dalla sua origine. È normale a causa del suo contesto geologico.
  • Ha causato uno tsunami in Brasile: Questa è un'altra delle bufale. Questa eruzione non ha causato alcun tipo di tsunami.
  • Il Teide sta per essere attivato: Un'altra delle bufale che circolano nelle reti è che questo vulcano attiverà il Teide. Non ci sono prove di ciò. Ci sono state recenti elezioni e il Monte Teide non è scoppiato a causa di ciò. Ed è che la maggior parte dei sistemi vulcanici non sono collegati tra loro.
  • La lava non può essere finita con i tubi: Sebbene sembri ovvio, ci sono ancora persone che credono che i vigili del fuoco possano spegnere la lava con i loro tubi dell'acqua.
  • L'eruzione vulcanica può essere prevista: le eruzioni vulcaniche sono più facili da prevedere di un terremoto. Ed è che avvertono sempre con piccole modifiche nel terreno o con alcuni piccoli terremoti. Possono anche avvisare con fumi e altri segnali. Anche così, è difficile determinare una data e un'ora esatte della scelta di un vulcano.
  • Fermata del traffico aereo: è qualcosa di cui la gente si preoccupa. Alcune eruzioni eruttano cenere vulcanica per diversi chilometri nell'atmosfera, portando spesso alla chiusura dello spazio aereo. Nel caso di questa elezione, non sembra che provocherà alcuna chiusura dello spazio aereo poiché la colonna di fumo non è grande come in altri vulcani.

Spero che con queste informazioni tu possa saperne di più sul vulcano Teneguía, quali sono le sue caratteristiche e smentire alcune delle bufale che circolano sui social network.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.