Il fiume Nilo

navigazione fluviale

El Il fiume Nilo È un fiume internazionale, lungo più di 6000 chilometri, che attraversa dieci paesi del continente africano. Sebbene sia stato a lungo considerato il fiume più lungo del mondo, attualmente è al secondo posto, superato dall'Amazzonia dopo aver ridefinito la sua origine. È sempre stata un'importante fonte di vita per gli abitanti della sua valle, fornendo una ricca fertilità e servendo lo sviluppo dell'antica civiltà egizia. Ha anche un impatto sull'economia, la cultura, il turismo e la vita quotidiana del continente africano.

In questo articolo ti parleremo di tutte le caratteristiche, la flora, la fauna e l'importanza del fiume Nilo.

caratteristiche principali

posizione del fiume più lungo del mondo

Il fiume Nilo è il secondo fiume più lungo del mondo, con una lunghezza totale di 6.853 chilometri. La sua rotta nord-sud attraversa 10 paesi africani. Ha un bacino di circa 3,4 milioni di chilometri quadrati, che occupa poco più del 10% della superficie terrestre dell'Africa. La sua larghezza massima è di 2,8 chilometri. Poiché la maggior parte dell'area attraversata dal fiume Nilo è secca con pochissime piogge. Questo fiume è diventato un fiume esotico. Ciò significa che il suo flusso d'acqua ha origine da acque in cui il clima è favorevole alla pioggia.

Il suo sistema fluviale è costituito da due fiumi, il fiume Nilo Bianco rappresenta l'80% di essi e il fiume Nilo Azzurro rappresenta il 20% della stagione delle piogge. La Valle del Nilo è una delle valli fluviali più fertili del mondo e i residenti di questa zona possono coltivare.

Ci sono stati molti gruppi etnici che vivono sulle sue rive nel corso della storia, come il siruk, il nuer e il sufi. A causa delle loro diverse credenze (musulmani, cristiani ortodossi, ebrei, tradizioni copte e altre religioni), hanno vissuto periodi di pace e di guerra.

Il fiume Nilo si snoda e gira, restringendosi in alcune zone e allargandosi in altre. Lungo il percorso si può incontrare una cascata, per quanto possa essere navigabile in vari punti, è difficile da navigare a causa della sua irruenza in altri punti.

Fatta eccezione per il colore limoso che si può osservare lungo la rotta del Nilo Bianco, L'acqua del Nilo è generalmente blu, in netto contrasto con il giallo del deserto e il verde delle palme. Il fiume forma piccole isole, alcune delle quali sono attrazioni turistiche.

Minacce e sorgente del fiume Nilo

Il fiume Nilo

La principale minaccia per il secondo fiume più lungo del mondo è l'inquinamento che soffre, perché nonostante i tentativi di emanare regolamenti per limitare lo scarico di rifiuti nelle sue acque, industrie e alberghi continuano a subire tale abbandono.

Allo stesso modo, l'aumento dell'evaporazione del fiume Nilo accelera questo processo di inquinamento, non solo mettendo in pericolo gli esseri umani che dipendono dalle sue acque per sopravvivere, ma anche ma anche mettendo in pericolo la biodiversità che abita il fiume Nilo e l'ambiente circostante.

La sua nascita è sempre stata un argomento controverso, perché sebbene alcuni esploratori, come Burkhart Waldecker dalla Germania, sostengano che il Nilo sia nato nel fiume Kagera, altri credono che abbia avuto origine nel Lago Vittoria. Nel II secolo dC. Si ritiene abbia avuto origine dal ghiacciaio di Rovenzori.

Affluenti del fiume Nilo

caratteristiche del fiume nilo

Non c'è consenso sulla sorgente del fiume Nilo, perché sebbene il Lago Vittoria sia grande, è alimentato da altri fiumi come il fiume Kagera nella Tanzania occidentale. A sua volta, questo è fornito anche dalla sua fonte, il fiume Rukarara (Rukarara), che è stato ribattezzato mentre sfocia nel Kagera.

Un'altra sorgente del fiume Nilo più lontana è il fiume Luvyironza, che sfocia nel fiume Ruvubu e si fonde con il fiume Kagera, per poi sfociare nel lago Vittoria. Questa è la più antica fonte conosciuta e rimane una delle più grandi sorgenti a sud del Nilo.Il Nilo Bianco, noto anche come Nilo Superiore o Nilo Superiore, si fonde con il Nilo Azzurro a Khartoum o la capitale del Sudan Khartoum. In questo momento inizia la sezione centrale del Nilo o la sezione centrale del Nilo.Il percorso va da Khartoum ad Assuan, con una lunghezza totale di circa 1.800 chilometri.

Infine, il fiume Nilo sfocia nel Mar Mediterraneo attraverso i suoi affluenti, formando il delta del fiume Nilo, che è uno dei più grandi delta del mondo. Si tratta di una vasta e fertile area del nord Egitto, anticamente nota come Basso Egitto, ad alta densità abitativa e adatta allo sviluppo agricolo. Di seguito puoi vedere una mappa della foce del fiume Nilo.

Il fiume Nilo è solitamente legato all'Egitto e alle sue città, ma scorre attraverso 10 paesi africani in totale: Burundi, Tanzania, Ruanda, Uganda, Kenya, Sud Sudan, Sudan, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia e lo stesso Egitto.

Flora e fauna

Nonostante il clima del fiume Nilo sia a pochi metri dal deserto, le sue acque fertili permettono alla vicina vegetazione di proliferare, non viene utilizzato solo per scopi agricoli, ma anche il suo indice più grande sono le piante di papiro, motivo per cui è stato utilizzato prima della scoperta della carta.

Inoltre, l'area è famosa per la sua grande quantità di erbe e specie a gambo lungo come canne e bambù. I tipi di alberi trovati lungo il percorso includono Hasab spinoso, ebano e acacia della prateria, che possono raggiungere fino a 14 metri di altezza.

Il Nilo ha diversificato la biodiversità e si è adattato alle condizioni di vita ad alta temperatura. I mammiferi includono ippopotami, elefanti, giraffe, okapi, bufali e leopardi.

Nella fauna avicola sono state rinvenute specie come aironi cenerini, gabbiani nani, grandi cormorani e comuni cucchiai. Tra i rettili, il varano del Nilo, il secondo coccodrillo del Nilo più grande del mondo, e la tartaruga comune sono particolarmente importanti. Il fiume Nilo ospita circa 129 specie di pesci, 26 delle quali endemiche, il che significa che vivono solo questi pesci.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio il fiume Nilo e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.