Grande orso

Grande orso

Quando si parla di stelle nel cielo viene sempre nominato Il grande orso. È la costellazione più importante del cielo settentrionale e la terza per grandezza. La regione artica ha questa stella come emblema, poiché si trova sopra di essa. È molto comune vedere l'Orsa Maggiore accanto al aurora boreale. Insieme creano uno degli spettacoli più belli del cielo.

In questo articolo nomineremo tutte le caratteristiche di questa costellazione e forniremo importanti informazioni a riguardo. Vuoi saperne di più su questa importante costellazione? Continua a leggere e imparerai 🙂

Storia del grande carro

Orsa Maggiore in estate

È una costellazione che fa parte di una delle quarantotto costellazioni che furono identificate dall'astronomo Tolomeo. Viaggiamo al XNUMX ° secolo d.C. dove questo astronomo lo chiamò Arktos Megale. In latino la parola "ursus" significa orso mentre in greco è "arktos". Da qui il nome Artico.

Grazie all'Orsa Maggiore, la regione settentrionale della Terra dove si trova l'Artico è completamente descritta. Tutte le persone che si incontrano alle latitudini di + 90 ° e -30 ° è possibile visualizzarlo. L'Orsa Maggiore è la costellazione che vediamo attorno alla stella polare come effetto della rotazione del pianeta durante una notte senza nascondersi all'orizzonte. Pertanto, è noto come circumpolare. Grazie a ciò, può essere osservato tutto l'anno nell'emisfero settentrionale.

Quando guardare

Orsa Maggiore e Orsa Minore

Non tutte le star hanno il loro momento migliore per vederli. In questo caso, il periodo migliore è la primavera. Le stelle che compongono questa costellazione sono tra 60 e 110 milioni di anni luce. Le quattro stelle che lo compongono sono Merak, Dubhe, Fekda e Megrez.

La coda della costellazione è composta da tre stelle che vanno da Alioth ad Alcor e Mizar. Gli ultimi due hanno la particolarità di non essere doppi. Ciascuno di loro è a tre anni luce l'uno dall'altro. L'ultimo che compone la coda è noto come Alcaid.

Le stelle più luminose della costellazione

Costellazioni nel cielo

La costellazione dell'Orsa Maggiore ha diverse stelle più luminose, e quindi si distinguono di più. Tra questi abbiamo:

  • Alioth. È caratterizzato dall'essere una stella nana blu e bianca. Si trova a circa 81 anni luce di distanza con una magnitudine compresa tra 1,75 e 4 volte maggiore del Sole. È anche 127 volte più luminoso. Solo che essendo molto più distante lo vediamo più piccolo.
  • Phecda è una secondaria bianca distante 84 anni luce. Brilla con una magnitudine di 2,43 ed è 71 volte più luminoso del Sole.
  • Megrez È una stella blu e bianca distante circa 58,4 anni luce ed è il 63% più massiccia del Sole e 14 volte più luminosa.
  • Alkaid Si distingue dalle altre stelle per essere una sequenza principale di bianco e blu. Si trova a 100 anni luce dal nostro sistema solare con una dimensione sei volte il Sole e 700 volte più luminoso.
  • Mizar e Alcor può essere identificato come stelle doppie. Sono tra i più visti nel cielo notturno Sono conosciuti come il cavallo e il cavaliere e hanno il colore bianco. Si trovano a una distanza di 80 anni luce e hanno Mizar che brilla con una magnitudine di 2,23 e Alcor con 4,01.
  • Dubhe è una stella gigante distante circa 120 anni luce. Tuttavia, è una stella 400 volte più luminosa del Sole. È un sistema binario di stelle che orbitano l'una intorno all'altra una volta ogni quarant'anni.
  • Curiosità Viene identificata come una stella bianca e dista 79 anni luce. Ha un raggio 3 volte quello del Sole e la sua massa. È caratterizzato dall'essere 70 volte più luminoso.

Miti sulla costellazione dell'Orsa Maggiore

Miti del Grande Carro

Questa costellazione è passata nel corso della storia con numerosi nomi e figure a seconda del luogo in cui è stata vista e delle credenze di ogni paese. Per esempio, i romani ridevano vedendo nei suoi buoi da tiro. Gli arabi hanno visto una carovana all'orizzonte. Altre società sono in grado di vedere tre stelle che fungono da coda e la possibilità che questi siano cuccioli che seguono la loro madre. Possono anche essere cacciatori che inseguono l'orso.

Gli indiani irochesi del Canada e i Micmac della Nuova Scozia interpretarono l'orso come cacciato da sette guerrieri. Secondo le credenze, questa persecuzione inizia ogni anno in primavera. Inizia quando l'orso lascia la tana nella Corona Borealis. Quando arriva l'autunno, l'orso viene arrestato dai cacciatori e, di conseguenza, muore. Il suo scheletro rimane nel cielo fino a quando il nuovo orso non emerge dalla sua grotta la primavera successiva.

D'altra parte, i cinesi usavano le stelle dell'Orsa Maggiore come un modo per sapere quando dovevano dare da mangiare ai loro popoli. Indicava loro il momento in cui mancava il cibo. Questa leggenda della costellazione racconta che Callisto, una ninfa che si dedicò anima e corpo alla dea Artemide, attirò l'attenzione di Zeus. Più tardi la ingannò e, dopo aver dato alla luce suo figlio di nome Arcas, la regina degli dei, Era era furiosa e trasformò Callisto in un orso.

Anni dopo, quando Arcas andò a caccia, stava per uccidere l'orso inavvertitamente quando Zeus intervenne e pose Callisto e Arcas trasformati in un orso. nel cielo come l'Orsa Maggiore e l'Orsa Minore, rispettivamente. È per questo motivo che queste costellazioni sono circumpolari e non scendono mai sotto l'orizzonte se viste dalle latitudini settentrionali.

Con questa nuova conoscenza puoi imparare di più sulla costellazione dell'Orsa Maggiore quando la vedi nel cielo. È importante sapere cosa c'è nel nostro cielo per saperne di più sull'universo in cui viviamo. Qualcosa di così comune come questa costellazione non poteva passare inosservato 🙂


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.