Fusi orari

A seconda delle informazioni estratte da un file mappa delle coordinate Possiamo usare il meridiano zero o meridiano di Greenwich per essere in grado di dividere il pianeta terra in 24 sezioni che conosciamo come fusi orari. I fusi orari sono quelle linee immaginarie in cui dividiamo la terra per stabilire divisioni temporali ed è una risorsa utile per poter organizzare il tempo attorno all'intero pianeta.

In questo articolo ti spiegheremo come funzionano i fusi orari e quanto è importante.

Cosa sono i fusi orari

Poiché il nostro pianeta ruota continuamente su se stesso, non è la stessa ora in un'area in un'altra del pianeta. Mentre è giorno in Spagna, sta ancora albeggiando nel continente americano. Pertanto, se vogliamo stabilire un programma per tutti, dobbiamo tenere conto di queste differenze. Questo è il motivo per cui vengono sviluppati i fusi orari.

I fusi orari nascono da una divisione del nostro pianeta in 24 sezioni usando il meridiano zero come riferimento. I testi dei meridiani possono essere trovati su una mappa delle coordinate. Questa diventa una risorsa utile per organizzare il tuo tempo. Ogni fuso orario misura 15 gradi. Ciò significa che per dividere i 360 gradi della sfera terrestre, è necessario creare 24 sezioni. Ogni sezione indicherà il numero di ore impiegate dalla Terra per girare attorno al proprio asse. È così che raccontiamo come ci vuole un giorno per voltarsi.

I 15 gradi misurati da ogni fuso orario in quello che è diviso sul pianeta, corrispondono a un'ora. Pertanto, tra le 24 sezioni in cui è suddiviso il terreno corrispondono 24 ore al giorno.

Come vengono calcolati

Mappa del fuso orario

Per stabilire un programma coerente in tutto il pianeta, i fusi orari devono essere calcolati correttamente. I fusi orari sono regolati da uno standard temporale noto come UTC (Tempo universale coordinato). Queste coordinate dell'ora mondiale possono a loro volta essere ottenute dall'ora atomica internazionale. Questa volta è uno standard scientifico che cerca di misurare il tempo che passa negli orologi atomici e vengono contati diversi punti del pianeta. Per ora, è il modello più accurato per calcolare il tempo.

Vengono calcolati i fusi orari del pianeta utilizzando come riferimento il meridiano zero situato a Londra. Da questo meridiano zero a est si aggiunge fino a un'ora per ogni fuso orario. Al contrario, dal meridiano zero a ovest viene sottratta un'ora. Il motivo per cui viene aggiunto o sottratto in ore dipende dalla rotazione della terra. Ed è che il pianeta ruota in una direzione da ovest a est. Per questo motivo il calcolo orario dei mandrini che percorrono questa direzione viene chiamato deviazione positiva, mentre i mandrini che vengono calcolati in senso opposto, cioè ad ovest, sono chiamati deviazione negativa.

 Esempi di fusi orari

Mostreremo alcuni esempi di fusi orari per facilitare la comprensione. Puoi calcolare rapidamente l'ora in una città specifica in una regione conoscendo il suo fuso orario. Devi ricordare se questa zona è negativa per sottrarre ore o se è positiva per aggiungere ore. Questi sono alcuni esempi:

Alcune delle città che corrispondono al meridiano zero hanno fusi orari UTC ± 00:00 e sono ad esempio Mali, Costa d'Avorio, Groenlandia, Mauritania, Gambia, Portogallo, Tra gli altri.

Alcune città il cui fuso orario è UTC -05: 00 (cinque ore indietro) sono Messico, Colombia, Canada, Perù e alcune regioni del Brasile. In questo caso, vediamo che il fuso orario è negativo e significa che è necessario sottrarre cinque ore dall'ora indicata dal meridiano zero. Se nelle località che si trovano nel meridiano sono le 10 di notte, in tutte le regioni che hanno questo fuso orario saranno le 5 di pomeriggio.

Vedremo altri esempi più estremi come quelli di UTC -12: 00 (dodici ore in meno): qui troviamo Baker Island e Holand Island. Qui possiamo vedere che è al meridiano zero sono le 7 del pomeriggio, in queste isole saranno le 7 del mattino.

Adesso andiamo dall'altra parte dove dobbiamo aggiungere le ore. Con un fuso orario UTC +06: 00 (sei ore in più) troviamo Bangladesh, Russia e Bhutan, tra gli altri. Qui possiamo vedere che servono meridiano ma lo sono Le 9 del mattino, in questi paesi saranno le 3 del pomeriggio.

A cosa servono

cambio di attività in base al fuso orario

Molte persone si chiedono a cosa servono i fusi orari. L'obiettivo principale è riuscire a guadagnare tempo in giro per il mondo. Le ore si basano su diversi meridiani come deciso dalle autorità di ogni paese o località. Ogni tipo di fuso orario ha determinate conseguenze nella vita quotidiana di ogni paese.

Con questa creazione del sistema dei fusi orari troviamo una misura dell'ora delle 24 ore del giorno governata dal meridiano zero. È così che diventa più facile e più pratico poter calcolare le ore in ogni luogo. L'iniziativa di creare un'ora mondiale ma governata da fusi orari e soggetta al meridiano zero è partita Ingegnere scozzese-canadese Sandford Fleming. La creazione di questo modo di misurare il tempo in tutto il pianeta è nata alla fine del XIX secolo.

Poiché ci sono questi cambi di orario a seconda dell'area del mondo in cui ci troviamo, c'è un fenomeno noto come Jet lag. Si tratta del disadattamento ai diversi orari e dell'affetto ai ritmi circadiani di due delle persone che viaggiano costantemente. Ad esempio, per gli assistenti di volo ei piloti questo jet lag di solito li colpisce un po 'nella loro vita quotidiana. Questo perché, quando arrivano in un paese lontano dalla loro origine, l'orario non è lo stesso, né le attività ivi svolte.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sui diversi fusi orari.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.