Claudio Tolomeo

Claudio Tolomeo

Oggi parleremo di uno degli uomini che ha fornito molte informazioni alla scienza. Riguarda Claudio Tolomeo. È un uomo che era un astronomo, matematico e geografo greco e, sebbene ci siano pochissime informazioni sulla sua vita, questo scienziato è sopravvissuto fino ad oggi. Non si sa esattamente dove sia nato o in quale data. Inoltre non si sa dove sia morto ma sappiamo il suo grande contributo.

Pertanto, dedicheremo questo articolo per raccontarvi tutta la biografia e le gesta di Claudio Tolomeo.

Biografia di Claudio Tolomeo

mappa del mondo di claudius tolemy

Sebbene non si sappia esattamente dove nacque Claudio Tolomeo, si stima che fosse in Egitto. Tutta la sua attività è inquadrata tra le date della tua prima osservazione che hai fatto nel 127 d.C. Questa osservazione è stata fatta durante l'undicesimo anno del regno di Adriano. D'altra parte, una delle sue ultime osservazioni è datata 141 dC. Nel catalogo stellare adottò il primo anno del regno dell'imperatore Antonino Pio come data di riferimento per tutte le coordinate. Quest'anno di riferimento era il 138 d.C.

Claudio Tolomeo si distingue come l'ultimo grande rappresentante di tutta l'astronomia greca. Ed è che la sua attività principale si è svolta nell'osservatore del tempio di Serapide a Canopo. Questo osservatorio si trovava vicino ad Alessandria. L'opera principale e più famosa di Claudio Tolomeo per la quale divenne più noto è il Sintassi matematica. Quest'opera è suddivisa in 13 volumi che è stata classificata come opera grande e vasta. In questo modo si potrebbe distinguere da altre raccolte di testi astronomici di altri autori. L'importanza che aveva il suo lavoro può diventare rilevante per il progresso della scienza.

L'ammirazione che ispirò tutta l'opera di Claudio Tolomeo introdusse l'usanza di riferirsi ad essa utilizzando il termine greco megisté. Questo termine significa grande e massimo. Tale fu la ripercussione del lavoro che il califfo al-Mamun fece tradurre completamente in arabo nell'827. Il nome di al-Magisti come detta traduzione che deriva dal titolo di Almagesto. Questo titolo è stato adottato nell'Occidente medievale dalla prima traduzione nella versione araba. Questa traduzione è stata fatta a Toledo nel 1175.

Caratteristiche dell'opera di Claudio Tolomeo

astronomo

Utilizzando tutti i dati raccolti dai predecessori, Claudio Tolomeo costruì un sistema mondiale che rappresentava con un alto grado di prescrizione tutti i movimenti apparenti sia del sole, della luna e dei 5 pianeti conosciuti in quel momento. Ha utilizzato in particolare i dati raccolti da Ipparco poiché si sono concentrati su questo. Riuscì a stabilire questi movimenti con un certo grado di precisione grazie a risorse geometriche e calcoli complessi. La base di questa conoscenza era basata su un sistema geocentrico. In questo sistema, era il pianeta Terra che è immobile al centro dell'universo. Da questo, tutti gli oggetti celesti, inclusi il sole, la luna e il resto dei pianeti, ruotano attorno al nostro pianeta.

I pianeti conosciuti a quel tempo erano Mercurio, Venere, Giove e Saturno. In questo sistema la Terra occupava una posizione leggermente eccentrica rispetto al centro di tutte le circonferenze su cui si muoveva il resto dei corpi celesti. Queste linee di posizione erano conosciute come cerchi differenti. L'unico corpo celeste che percorreva il suo cerchio deferente con un movimento uniforme era il sole. D'altra parte, la luna e il resto dei pianeti si sono mossi attraverso un altro cerchio. Questo cerchio è stato chiamato un epiciclo. Il centro dell'epiciclo ruota sul deferente e Gli permette di spiegare a Claudio Tolomeo tutte le irregolarità che si potevano osservare nei movimenti dei corpi celesti.

Il sistema di Claudio Tolomeo

modello dell'universo

Questo sistema è stato in grado di fornire un'interpretazione di tutti i moti planetari che si adattano abbastanza bene ai principi della cosmologia aristotelica che esistevano a quel tempo. Rimase anche l'unico modello fino al Rinascimento. Durante il tempo della rinascita, c'era una maggiore precisione nell'osservare i corpi celesti e c'erano più informazioni grazie alle molteplici osservazioni astronomiche. La maggior parte delle informazioni riguardanti l'astronomia in questo periodo è stata fatta alla fine del periodo medievale. Con questa conoscenza, è diventato necessario introdurre dozzine di nuovi epicicli che rendevano eccessivamente complicato da capire tutto ciò che riguardava l'astronomia.

Infatti, il modello eliocentrico esposto da Copernico Fu l'opera che diede inizio alla scomparsa di tutta l'astronomia di Claudio Tolomeo poiché aveva una maggiore semplicità considerata come uno di quei principali punti di forza.

Ma bisogna tenere presente che Claudio Tolomeo Non era solo un astronomo ma anche un geografo. Data la sua conoscenza della geografia, ha potuto esercitare una grande influenza grazie a grandi scoperte geografiche. Nel suo lavoro in 8 volumi chiamato geografia Sono state compilate tecniche matematiche per il disegno di diverse mappe precise mediante diversi sistemi di proiezione. Raccoglie anche una vasta collezione di coordinate geografiche necessarie e corrispondenti con diversi luoghi nel mondo allora conosciuto.

Per elaborare questo lavoro, Claudio Tolomeo adottò la stima fatta da Posidonio sulla circonferenza della Terra. Questa stima era inferiore al valore reale ed esagerava l'estensione del continente eurasiatico in direzione est-ovest. Questa situazione allertò Cristoforo Colombo a intraprendere il suo viaggio, che fu quello alla scoperta dell'America.

Altri lavori

Un'altra delle opere di Claudio Tolomeo È diviso in 5 volumi ed è conosciuto con il nome di ottico. Detto lavoro di quello sulla teoria degli specchi e sulla riflessione e rifrazione della luce. Questi fenomeni erano fisici e le conseguenze che avevano su di essi furono prese in considerazione per le osservazioni astronomiche. È anche accreditato con la paternità di un trattato di astrologia chiamato Tetrabiblos che presentava tutte le caratteristiche e altri scritti e che valeva gran parte dell'area che aveva nel Medioevo.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulla biografia e le gesta di Claudio Tolomeo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.