Cavendish

Henry Cavendish

Nel mondo della scienza ci sono molte persone che hanno analizzato contributi piuttosto interessanti che hanno fatto andare avanti questo mondo. Oggi ne parleremo Henry Cavendish, un fisico e chimico britannico che fu il primo a distinguere la presenza di anidride carbonica e idrogeno nell'aria. Fu nominato membro della Royal Society nel 1760 e studiò all'Università di Cambridge.

In questo articolo vi racconteremo tutta la biografia e le gesta di Henry Cavendish.

Biografia di Henry Cavendish

Cavendish e le sue scoperte

Questo scienziato è stato riconosciuto per aver pubblicato un'opera conosciuta con il nome di Experiments on air. In questo lavoro, ha affermato che l'aria consisteva in una miscela di ossigeno e azoto in un rapporto di 1: 4. Ha anche imposto la prova che l'acqua non era un elemento ma un composto. Fino a quel momento si pensava che l'acqua fosse un unico elemento composto esclusivamente da acqua. Tuttavia, fu Cavendish a dire che l'acqua era composta da idrogeno e ossigeno. È riuscito a dimostrarlo attraverso uno dei suoi esperimenti in cui è stato in grado di sintetizzare acido nitrico e acqua.

I suoi lavori furono molto notevoli nel campo dell'elettricità introducendo il concetto di potenziale, misurando la capacità e potendo anticipare la legge di Ohm. È stato uno dei primi scienziati in grado di determinare la densità e la massa del nostro pianeta mediante una bilancia di torsione.

L'unico riferimento che Isaac Asimov ha fatto su Henry Cavendish è stato il seguente: «Era un genio opulento e nevrotico che visse e morì in quasi completa solitudine. Eppure ha fatto alcuni degli esperimenti più interessanti nella storia della scienza ". Va notato che la frase di Asimov ti fa conoscere meglio la vita di Cavendish. Era un essere eccentrico che ha trascorso tutta la sua vita dedicandosi quasi esclusivamente alla ricerca scientifica. E sembra che la sua teoria dell'universo fosse che era composta da una moltitudine di oggetti che possono essere pesati, numerati e venduti. A quel punto avevo già alcune nozioni sul mondo della scienza in generale.

Misurazioni e lavori

pesare la terra

Cavendish aveva un grande apprezzamento per le misurazioni poiché voleva avere sempre dati molto accurati. Ha cercato di approssimare tutti i calcoli a un valore esatto per conoscere in profondità le caratteristiche degli oggetti. Dal momento che non aveva un amperometro e non aveva nulla che potesse dargli la quantità di elettricità che circolava attraverso i fili, veniva utilizzato anche soggettivamente ma realizzando tabelle ben elaborate. Vale a dire, Cavendish ha ricevuto gli shock e faranno le braccia nel suo stesso corpo durante gli esperimenti per sapere e notare quanta intensità fosse nei cavi.

Il primo lavoro di questo scienziato ha affrontato l'arsenico. Tutti gli scienziati che hanno conosciuto Cavendish affermano che il suo amore per la scienza era completamente puro. Non si è mai preoccupato se le sue scoperte fossero state pubblicate, se fossero accreditate o meno, o di qualsiasi altra cosa che non fosse soddisfare le sue curiosità. Questo è il modo in cui impari davvero e avanzi in un'indagine. Come risultato di questo puro amore per la scienza, molti dei suoi successi non furono conosciuti da anni e furono scoperti diversi anni dopo la sua morte. Tuttavia, prima che i suoi risultati diventino anonimi, ioSaac Asimov ha raccontato a tutti i suoi colleghi della Royal Society le gesta di questo scienziato.

Nel 1766 fu incaricato di comunicare le prime scoperte come il lavoro che aveva fatto con un gas infiammabile ottenuto dalla reazione di metallo e acido. Questo gas era stato scoperto in precedenza da Boyle e Hales, ma fu Cavendish a essere incaricato di essere il primo a studiarne le proprietà. Già 20 anni dopo Lavoisier chiamò questo gas idrogeno.

Henry è stato il primo scienziato a scoprire che un particolare volume di gas diversi doveva essere pesato per determinarne la densità. Ecco come l'ha scoperto l'idrogeno era un gas particolarmente leggero che era solo 1/14 della densità dell'aria. Essendo così leggero e infiammabile, credeva di aver isolato il flogisto.

Henry Cavendish esperimenti

esperimento cavendish

Va tenuto presente che, a quei tempi, era più di moda fare diversi esperimenti con l'aria. Ciò fece sì che nell'anno 1785 facesse attraversare l'aria da scintille elettriche e formasse una miscela tra azoto e ossigeno per sciogliere l'ossido che appariva nell'acqua. Grazie a questo esperimento, è stato in grado di scoprire la composizione dell'acido nitrico. Ha aggiunto più azoto con l'intenzione di poter consumare tutto l'ossigeno che era presente in una volta. È stato in grado di verificare che ciò non fosse possibile. Ed è sempre così gli era rimasta una piccola porzione del gas non combinato, qualunque cosa facesse.

Poi è stato in grado di scoprire che l'aria con aveva una piccola quantità di gas che doveva essere inerte e resistente per non reagire con il resto dei gas. Ha anche scoperto il gas che oggi conosciamo come argon. Oggi sappiamo che l'atmosfera contiene l'1% di argon che è un gas inerte e non reagisce con nulla. Sappiamo che è un gas nobile. Questo esperimento di Cavendish è stato ignorato per un secolo fino a quando Ramsay è riuscito a seguirlo passo dopo passo e ripeterlo di nuovo.

L'esperimento più spettacolare di Cavendish include l'immenso globo che ha usato per eseguire quello che ora è noto come esperimento di Cavendish. Con questo esperimento è stato in grado di sapere quale fosse la densità della Terra e, poiché si conosceva il volume del pianeta, ciò che fece fu "pesare" la Terra.

Aveva un gran numero di pubblicazioni nel corso della sua storia e aumentò il ritmo quando si unì alla Royal Society insieme ad altri scienziati che stavano supportando i suoi esperimenti. Come puoi vedere, questo è uno scienziato che aveva un puro amore per la scienza ed è stata solo la sua curiosità a spingerlo a continuare a indagare e scoprire cose nuove.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su Henry Cavendish e tutti i suoi exploit.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.