FOTO: A sonda spaziale Juno ci mostra a bellezza di i poli di Ghjove

I dui poli di Ghjove

I dui poli di Ghjove pigliatu da a sonda »Ghjunone».
Immagine - NASA

Per a prima volta in a storia di l'umanità, pudemu osservà da u salottu di e nostre case i poli di Giove, un pianeta gassosu chì si trova à una distanza apprussimativa, nè più nè menu, di 588 milioni di chilometri. È tuttu grazie à a NASA, è più specificamente à a so sonda spaziale »Juno».

In l'imaghjini ch'ellu hà pigliatu si pò vede una vera pesta di cicloni di forma ovale chì anu un cumpurtamentu è una cumpusizione chì ùn sò micca stati visti sin'à avà nant'à un altru pianeta di u Sistema Solare. À u Polu Nordu tempeste gigantesche, di diametru di 1.400 chilometri, sò state scuperte.

L'ochji di Ghjove

Immagine - Craig Sparks

Ancu s'ellu ùn sò micca solu timpeste impressiunanti, anu vistu ancu una nuvulu chì misura circa 7.000 chilometri di diametru chì hè ben sopra u restu à u Polu Nordu. À u mumentu, ùn si sà cumu si ponu furmà fenomeni cusì incredibili; Tuttavia, studendu i dati nantu à e temperature di i strati interni di l'atmosfera hè statu pussibule scopre chì grandi quantità di ammonia chì emananu da e zone più profonde contribuiscenu à a so furmazione.

A sonda spaziale »Juno» hè statu u primu à pudè osservà a duscia di l'elettroni chì cascanu in l'atmosfera, chì crea l'intensi aurori nordichi di u pianeta gasu. Una decina d'anni fà a sonda Pioneer 11 di a NASA passava à 43.000 XNUMX chilometri sopra i nivuli, ma "Juno" s'hè avvicinatu dieci volte di più, dunque i scientifichi ùn anu micca trovu difficiule à misurà l'intensità di u campu magneticu. U risultatu hè statu 7.766 gauss, u doppiu di ciò chì era calculatu finu à avà. Per avè un'idea di ciò chì accade nantu à u pianeta gassosu, duvemu sapè chì l'intensità di u campu magneticu terrestre hè di 100 gauss, chì hè à pocu pressu equivalente à l'attrazione di un magnet magnetu inclinatu 11 gradi rispettu à l'asse. rotazione di u globu.

Juno, di e dimensioni di un campu di basket, hè una nave spaziale chì aduprà solu energia sulare catturati da grandi pannelli. E fotocamere è u restu di l'attrezzatura scientifica sò schermate cun titaniu in modo da esse ben prutette da a radiazione emessa da Giove. Ma u so "suicidiu" hè previstu: serà u 20 ferraghju 2018, quandu entre in i strati esterni di l'atmosfera per vede s'ellu ci hè un core rocciosu cum’ellu si crede dapoi un bellu pezzu. Sì accussì, è postu chì Ghjove hè statu u primu pianeta à furmassi, puderia chiarisce à i scienziati chì tippi di materiali esistevanu in u primu Sistema Solare.

Se vulete vede altre foto, cliccà quì.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.